You are currently viewing Bonus idrico 2021: a chi spetta e come ottenerlo

Bonus idrico 2021: a chi spetta e come ottenerlo

  • Categoria dell'articolo:News ed Eventi

In uno dei nostri articoli vi abbiamo consigliato 3 trucchi per limitare le spese delle utenze di casa. Oggi vi parliamo del bonus idrico 2021, un’altra occasione di risparmio che questa volta arriva direttamente dallo Stato.

Per questo bonus è previsto un contributo di 1.000 euro per le persone fisiche, e di 5.000 euro per gli esercizi commerciali, da utilizzare entro il 31 dicembre 2021. Il bonus idrico rientra nella legge di Bilancio 2021, entrato in vigore il 1° gennaio di quest’anno. Ma vediamo nello specifico di cosa si tratta e chi può usufruirne.

Chi può beneficiare del Bonus idrico?

Il bonus idrico 2021, previsto nell’articolo 1 dal comma 61 al 65, mette a disposizione 1.000 euro “per interventi di sostituzione di vasi sanitari in ceramica con nuovi apparecchi a scarico ridotto e di apparecchi di rubinetteria sanitaria, soffioni doccia e colonne doccia esistenti con nuovi apparecchi a limitazione di flusso d’acqua, su edifici esistenti, parti di edifici esistenti o singole unità immobiliari” come pubblicato nella Gazzetta Ufficiale. 

Possono beneficiare del bonus idrico coloro che vogliono sostituire gli apparecchi per il flusso d’acqua con altri che apportano un risparmio delle risorse idriche. Il bonus è valido per:

  • la fornitura e la posa in opera di vasi sanitari in ceramica con volume massimo di scarico uguale o inferiore a 6 litri e relativi sistemi di scarico, comprese le opere idrauliche e murarie collegate, e lo smontaggio e la dismissione dei sistemi già esistenti,
  • la fornitura e l’installazione di rubinetti e miscelatori per bagno e cucina, i dispositivi per il controllo del flusso dell’acqua con portata uguale o inferiore a 6 litri al minuto, e di soffioni doccia e colonne doccia con valori di portata di acqua uguale o inferiore a 9 litri al minuto, compresi le eventuali opere idrauliche e murarie collegate e lo smontaggio e la dismissione dei sistemi preesistenti.

Un requisito fondamentale per beneficiare del bonus idrico 2021 è avere la residenza in Italia. 

Quanto spetta con il bonus idrico 2021

Con il bonus idrico 2021, per le persone fisiche è possibile recuperare il 50% delle spese sostenute, quindi 500,00 euro per un massimo di 1.000 euro di spesa, mentre per le attività commerciali si va fino a 2.500 euro, per un massimo di 5.000 euro di spese.

Inoltre è stato dato il via libera anche al credito d’imposta al 50% per l’acquisto e il montaggio di sistemi di filtraggio dell’acqua potabile. Anche in questo caso, per le abitazioni private, si arriva a 1.000 euro, mentre per gli esercizi pubblici a 5.000 euro. Il bonus filtri è valido fino al 2022 e fino all’esaurimento dei 5 milioni di euro stanziati per il fondo. 

Come richiedere il bonus idrico 2021

Come si legge sul sito dell’Agenzia delle Entrate: “Le modalità per ottenere il bonus saranno definite da un decreto del Ministro dell’ambiente e della tutela del territorio e del mare, da emanarsi entro 60 giorni dall’entrata in vigore della legge di bilancio 2021”.