Valuta casa | Vendi casa | Compra casa | 0771 742065
La costa laziale

La costa laziale

La Costa laziale e i suoi gioielli 

La lunga, elegante e affascinante costa Laziale è potremmo immaginarla come un lungo bracciale con preziosissimi diamanti incastonati, ogni diamante rappresenta una località di mare, una città che nel corso del tempo è stata capace di valorizzare al meglio il suo potenziale. Ricche di storia e di bellezza, queste città, dalla più grande fino ad arrivare alla più piccola, accolgono ogni anno visitatori che ritornano puntuali l’anno dopo. Il segreto del ritorno sta proprio nella capacità che queste località balneari hanno da offrire tutto: divertimento, cultura, relax, fascino. Come rimanere impassibili dinanzi a cotanta maestosità? E al tempo stesso, come riuscir a scoprire tutto con una sola vacanza? Visitare questi luoghi una sola volta rappresenta un pericolo, correte il rischio di voler comprare casa per viverci tutto l’anno.

Ma scopriamole più da vicino queste località:

Il Litorale Romano 

Partendo da Roma e dirigendoci verso Napoli, troviamo, primo tra tutti, il litorale romano: Pomezia, Ardea, Anzio e Nettuno. Queste quattro località balneari sono la soluzione più rapida per chi da Roma in pochi minuti desidera raggiungere il mare, senza passare troppo tempo in auto. Le spiagge sono prevalentemente sabbiose ed è un piacere passare lunghe giornate nel luogo che storicamente è crocevia di navi, da qui sono passati i più grandi traffici commerciali via mare. A raccontarci questa storia sono i numeri resti archeologici che è possibile trovare ancora oggi. 

Sabaudia, la più giovane 

Lasciandoci alle spalle il litorale romano, incontriamo davanti a noi Sabaudia, un comune di ventimila abitanti inaugurato nel 1934, una città, dunque, giovane e moderna. Dall’alto del Promontorio del Circeo è possibile ammirare la bellissima spiaggia dorata lunga venti chilometri. L’arenile è fiancheggiato da bellissime dune di sabbia da un lato e dal mare cristallino dall’alto, il verde fa da cornice: sembra di ammirare un dipinto. Un ponte, sospeso sul Lago di Paola, collega il centro città al mare. Sabaudia è da sempre considerata il punto d’incontro nel Lazio tra artisti, pensatori e personaggi di spicco. È del tutto normale passeggiare e incontrare per strada personaggi famosi che hanno comprato casa in città e che tornano anno dopo anno per trascorrere le proprie vacanze tra i sabaudiani. Se l’inverno chiude leggermente le sue piume, è d’estate che Sabaudia esplode di colore e si apre al mondo come un bellissimo pavone variopinto.

San Felice Circeo, la preistorica 

Prima di arrivare a Terracina è d’obbligo parlare di San Felice Circeo che, con i suoi diecimila abitanti, rappresenta una vera e propria chicca sia dal punto di vista storico che paesaggistico. Il già citato promontorio del Circeo, ricco di grotte e di mistero è l’emblema di una cittadina le cui origini risalgono agli uomini di Neanderthal e sono i reperti archeologici raccolti nel corso degli anni ad aver ricostruito la storia di questo posto. Dal caratteristico centro storico, capace di donare serenità e tranquillità, è possibile scendere a piedi verso l’acqua incontaminata di un mare che ci porta lontano dalla civiltà facendoci sfiorare e rivivere, come in un salto indietro nel tempo, quella preistoria lontana, ma mai veramente scomparsa e annientata dall’uomo. Tra le tante meraviglie di San Felice Circeo ci sono le numerose grotte i cui fondali sono perfetti per gli appassionati di snorkeling. 

Terracina, movida e fascino 

Proseguendo verso sud c’è Terracina. Quarantaseimila i suoi abitanti distribuiti su un territorio che va dall’alto centro storico e che scende fino al mare. La sua lunga spiaggia accoglie ogni anno turisti in arrivo dal frusinate e dalla Campania. Le sere d’estate le strade di Terracina si illuminano e vengono invase per godere di lunghe passeggiate. Il modo migliore per apprezzare la città è parcheggiare la macchina e camminare. La città è dominata dal meraviglioso Tempio di Giove Anxur visitabile tutto l’anno. 

Sperlonga, la perla del Tirreno 

Ed eccoci giunti nella Perla del Tirreno, Sperlonga. Sono tremila gli abitanti che abitano questa deliziosa bomboniera. Le mura bianche e i vicoli stretti fanno di questa cittadina un luogo ideale per rilassarsi con classe nelle lunghe e calde giornate estive. Le spiagge, divise dalla Torre Truglia, costruita nel 1532, sono lunghe, dorate e l’acqua è limpida e cristallina. Famosissima in tutto il mondo è la Villa di Tiberio che termina con l’affascinante e visitabile Grotta. Sperlonga rappresenta una vera e propria peculiarità italiana.

Gaeta, tra storia e bellezza 

Non è da meno la bellissima Gaeta, con le sue meravigliose spiagge e i suoi interessantissimi luoghi da visitare. L’Ariana, Serapo, l’Arenauta e la Piana di Sant’Agostino sono le spiagge più famose e frequentate del litorale laziale. Tanti sono i posti che è possibile visitare a Gaeta, come ad esempio il Santuario della Santissima Trinità, meglio conosciuto come Montagna Spaccata, l’annessa Grotta del Turco, il Castello Angioino-Aragonese, le tantissime chiese del valore non sono religioso, ma anche storico – culturale, e la natura incontaminata che circonda l’intera città. 

Lascia un commento

Chiudi il menu